Prurito anale: 4 possibili cause

Ecco quali sono alcune possibili cause del prurito anale.

Prurito anale

Soffrire di prurito anale e nella zona del sedere è certamente un problema molto fastidioso e imbarazzante, specialmente se ci troviamo nella situazione di dover necessariamente “far vedere” questa parte del corpo a un medico, per riuscire a comprendere la causa del disturbo e trovare il modo migliore per risolverlo. Ma quali saranno quindi le possibili cause del prurito anale? Scopriamole insieme:

  • Se il prurito è accompagnato dalla comparsa di vescicole e da arrossamento, probabilmente si tratta di un herpes.
  • Se il prurito è invece accompagnato da arrossamento della parte, e se la pelle tende a squamarsi, potrebbe trattarsi invece di un'infezione fungina. Una crema antifungina dovrebbe aiutarvi a sbarazzarvi del problema, ma se questo trattamento non dovesse funzionare, il vostro medico potrà prescrivere qualcosa di più efficace e risolutivo.
  • Se il problema dovesse essere accompagnato anche dalla comparsa di piccoli puntini rossi, potreste avere un eczema. Per risolvere il problema, oltre ad applicare una pomata specifica (che vi sarà consigliata naturalmente dal vostro medico) sarà utile indossare degli abiti e della biancheria intima che permettano alla pelle di respirare.
  • Se il rash provoca molto prurito ed è localizzato esattamente nella zona anale, allora il problema potrebbe essere causato dalle emorroidi. Dolore, prurito e gonfiore dovrebbero alleviarsi già dopo aver applicato una pomata specifica, ma se i sintomi non dovessero ridursi, contattate un medico per individuare il trattamento più adatto al vostro problema.


via | Prevention

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail