Psicologia: perché molte persone intelligenti sono atee

E’ vero che le persone più intelligenti tendono ad essere atee? E se si, per quale motivo? Ecco cosa spiegano gli esperti.

Psicologia religione

Psicologia – Sarà vero che le persone più intelligenti tendono ad essere atee? E se si, per quale motivo ciò accade? A cercare di rispondere a questa domanda sono i membri dell’Ulster Institute for Social Research, secondo cui il legame tra intelligenza e religione potrebbe essere spiegato partendo dal presupposto che la religione dovrebbe essere considerata come qualcosa di istintivo, mentre bisognerebbe considerare l'intelligenza come la capacità di superare i propri istinti.

Secondo gli esperti, le cui opinioni sono state pubblicate sulla rivista Evolutionary Psychological Science, il comportamento umano sarà sempre in qualche modo ancorato all'ambiente in cui si sono sviluppati i propri antenati, e la religione deve essere considerata come qualcosa di dettato dall’istinto, più che dalla razionalità.

D’altro canto, l'intelligenza consentirebbe alle persone di superare i propri istinti, e di affrontare e risolvere i problemi utilizzando la ragione e la razionalità, valutando quindi quale potrebbe essere il modo migliore di agire e quali potrebbero essere le possibili conseguenze delle proprie azioni, senza avvertire la necessità di affidarsi a Dio o a delle divinità.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail