L’aspirina riduce il rischio di cancro al seno per le donne

L’aspirina può ridurre il rischio di cancro al seno nelle donne. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Aspirina

L'assunzione di aspirina a basso dosaggio (81 mg) riduce il rischio di cancro al seno nelle donne. A suggerirlo è uno studio pubblicato su Breast Cancer Research, secondo cui vi sarebbe un rischio inferiore del 20% di cancro al seno per le donne che assumono basse dosi di aspirina almeno tre volte alla settimana. Tale uso regolare di aspirina a basso dosaggio avrebbe aiutato a proteggere dal rischio di sviluppare la malattia. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno seguito un campione di 57.164 donne, le quali, nel 2005, hanno risposto a delle domande in merito alla storia familiare del cancro e altre condizioni, all'uso di aspirina e altri farmaci antinfiammatori non steroidei, alla storia mestruale e riproduttiva, peso e altezza, ambiente di vita, dieta, attività fisica e così via. Negli anni successivi, 1.457 partecipanti hanno sviluppato un tumore invasivo al seno.

Lo studio ha trovato un'associazione protettiva interessante tra l'aspirina a basso dosaggio e il cancro al seno.

spiegano gli esperti

Non abbiamo trovato ampie associazioni con gli altri farmaci per il dolore, come ibuprofene e l’acetaminofene, e non abbiamo trovato associazioni con l'aspirina a dosaggio regolare poiché questo tipo di medicinale è preso sporadicamente per mal di testa o altro dolore, e non ogni giorno per la prevenzione delle malattie cardiovascolari.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail