Urinoterapia: cos’è e quali sono i benefici

L'urina può essere impiegata per uso terapeutico e si parla molto dei suoi possibili benefici , in particolar modo per la pelle. Ma l'urina fa davvero bene?

L'urina ha davvero dei benefici per la salute?

L'urinoterapia è il nome che viene dato all'impiego terapeutico dell'urina. Sì, parliamo proprio della pipì. A dispetto di quanto possiamo immaginare, l'urina è un liquido ricco di vitamine e sali minerali già processati e quindi molto facili da assorbire per l'organismo. L'utilizzo per scopi terapeutici non è supportato né validato dalla medicina classica, ma trova da sempre impiego nella medicina tradizionale cinese e in quella ayurvedica.

L'urina è un liquido di scarto composto per il 95% d'acqua. Il restante 5% comprende sali minerali, proteine, vitamine e urea. Sebbene non esistano prove scientifiche a conferma delle proprietà benefiche dell'urina, molte sono le tradizioni che sostengono il contrario. Gli Aztechi utilizzavano l'urina per applicazioni topiche come disinfettante e nelle medicine orientali veniva apprezzata come antibatterico, antimicotico e antinfiammatorio.

L'urea, in particolare, sarebbe una delle sostanze responsabili dei benefici dell'urina, specialmente per la pelle. Quando si parla di urinoterapia ci si riferisce in generale a tutti i suoi possibili impieghi, compreso quello della sua ingestione, che secondo alcuni avrebbe numerosi benefici. Soffermiamoci tuttavia soltanto sull'utilizzo dell'urina nelle applicazioni topiche sulla pelle, dal momento in cui l'ingestione di urina non sterile potrebbe comportare seri rischi in caso essa veicolasse alcune patologie.

L'urina è un prodotto di scarto del nostro organismo e come tale non avrebbe senso un suo riutilizzo. L'urina può essere utilizzata senza problemi dai soggetti sani nelle applicazioni topiche sulla pelle, per idratarla, remineralizzarla e nutrirla, ma esistono prodotti naturali che la possono sostituire garantendo al contempo dei risultati migliori. Le sostanze benefiche contenute nell'urina sono infatti disponibili in una concentrazione molto bassa e la biocompatibilità di altri prodotti come oli e burri naturali non ha nulla da invidiare a quella della nostra pipì.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO