5 motivi per non sottovalutare la tosse persistente

Soffrite di tosse cronica? Ecco perché non dovreste sottovalutare il problema.

Tosse cronica

La tosse cronica è spesso provocata da cause benigne o facilmente curabili, ma talvolta questo problema può anche indicare una condizione potenzialmente pericolosa per la vita. Ecco quali sono le possibili cause da non sottovalutare:

  • Pertosse: inizialmente provoca una tosse lieve, con febbre leggera, raffreddore e starnuti, ma in poche settimane la tosse degenera in attacchi convulsivi che possono durare anche un minuto.
  • Cancro ai polmoni: gran parte delle persone con cancro ai polmoni hanno una tosse cronica, al momento della diagnosi, e spesso si tratta dell’unico sintomo.
  • Polmonite: se avete tosse e altri sintomi da raffreddamento che non sembrano migliorare dopo 10 giorni, consultate il medico, specialmente se soffrite anche di febbre, dolori muscolari e gli altri sintomi della polmonite.
  • BPCO: se soffrite di tosse cronica, mancanza di respiro, respiro sibilante e senso di costrizione toracica, non esitate a farvi vedere dal medico, e, se non lo avete ancora fatto, smettete di fumare.
  • Tubercolosi: se la tosse dura più di 3 settimane ed è accompagnata da dolore toracico, perdita di peso, stanchezza, febbre, sudorazioni notturne e presenza di sangue, potrebbe trattarsi di tubercolosi, una malattia che, senza trattamento, può essere fatale.

via | Prevention

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO