Cos’è la sindrome del vomito ciclico e quali sono le possibili cause

Ecco quali sono i sintomi della Sindrome del Vomito Ciclico (SVC) e come affrontare il problema.

Sindrome del Vomito Ciclico

La Sindrome del Vomito Ciclico (SVC) è una malattia rara dalle cause non ancora note. Tale malattia colpisce persone di tutte le età, con maggiore frequenza i bambini, e può persistere anche per decenni. La malattia è caratterizzata da attacchi di vomito ad esordio improvviso (che si presentano generalmente durante la notte o al mattino), seguiti da un periodo di forte affaticamento fisico per il paziente. Generalmente gli attacchi di vomito hanno la stessa intensità e durata, e tendono a risolversi spontaneamente. Tuttavia, dal momento che ogni attacco può durare da poche ore fino anche a 4 giorni, si tratta di una condizione estremamente debilitante per chi ne soffre.

Fra i rischi collegati a tale condizione, troviamo la possibile rottura dell'esofago, la formazione di ernie inguinali, o anche eventuali e gravi stati di disidratazione e squilibrio elettrolitico.

Come abbiamo detto, le cause della Sindrome del Vomito Ciclico non sono ancora note, ma tra i fattori scatenanti sono stati identificati forti stati di stress, importanti sforzi fisici, attacchi di asma e infezioni. La malattia è difficile da diagnosticare, e la diagnosi è generalmente eseguita sulla base dei sintomi sofferti dal paziente.

In caso di Sindrome del Vomito Ciclico, di grande importanza sarà la prevenzione degli attacchi, per cui bisognerà rassicurare il paziente (specialmente se si tratta di bambini) ed evitare i fattori scatenanti. Con l’arrivo dell’attacco, bisognerà far riposare il paziente in un ambiente buio e tranquillo. Durante un attacco, potrebbe essere necessaria l'ospedalizzazione del paziente e la somministrazione di liquidi per via endovenosa.

via | Medicitalia

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO