Sindrome della mano aliena, sintomi e possibili cause

Ecco quali sono i sintomi della sindrome della mano aliena e quali sono le possibili cause.

Mano aliena sindrome

La sindrome della mano aliena (AHS, dall'inglese Alien Hand Syndrome) è una malattia neurologica rara in cui una mano compie delle azioni senza il volere del paziente. La sensazione provata è quella che una mano (generalmente quella sinistra) sia posseduto da una forza che agisce al di fuori del proprio controllo. Tipicamente la sindrome si manifesta dopo un trauma o un intervento chirurgico al cervello, dopo un intervento per alleviare i sintomi più gravi dell'epilessia o dopo un ictus o un'infezione al cervello. Una persona con la sindrome della mano aliena può avere la sensazione che la mano colpita non faccia parte del suo corpo, e che non abbia alcun controllo sul suo movimento, come se fosse estranea (o aliena).

La mano colpita può ad esempio tentare di raggiungere o afferrare qualcosa, toccare il viso o anche strappare i vestiti. In casi più estremi, la mano può portare del cibo alla bocca, impedire alla mano “normale” di completare compiti semplici e auto-infliggere colpi o cercare di soffocare lo stesso paziente.

Coloro che soffrono di questo raro disturbo provano comprensibilmente imbarazzo e problemi psicologici a causa della loro condizione. Il primo caso di Sindrome della mano aliena (nota anche come mano anarchica) è stato identificato nel 1909, ma la ricerca non è stata ancora in grado di trovare una cura per questo particolare disturbo.

Non esiste infatti un trattamento per la sindrome della mano aliena, e solo interventi pratici possono essere messi in atto. Ad esempio, il paziente potrà cercare di tenere la mano "occupata", tenendo un oggetto; alcuni pazienti possono anche cercare di impedire alla mano interessata di compiere dei gesti, indossando guanti da forno o legando la mano dietro la schiena.

via | Science.howstuffworks.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail