Oil pulling: come si fa e a cosa serve

L'oil pulling è un'antica tecnica della medicina ayurvedica per disintossicare la bocca da batteri e sostanze di scarto.

Lìoil pulling è una pratica ayurvedica che assomiglia molto ai gargarismi, ma viene fatta con l'olio di cocco a bocca chiusa

Al mattino ci risvegliamo con un gusto non particolarmente buono in bocca. Questo è dovuto a un processo di disintossicazione che il nostro organismo mette in atto durante la notte, cercando di eliminare sostanze di scarto e batteri spingendoli in zone periferiche come la bocca, dove possono essere espulse con più facilità.

L'oil pulling è una pratica da effettuare ogni mattino al risveglio, prima di ingerire qualsiasi cibo o bevanda, per evitare che i batteri presenti in bocca ritornino all'interno dell'organismo. L'oil pulling consiste in un'accurata pulizia della lingua e in una serie di gargarismi a bocca chiusa fatti dopo aver strofinato denti e gengive con le dita e una noce di olio di cocco.

Questa pratica dell'oil pulling permette di eliminare batteri, metalli pesanti e previene l'alito cattivo. Le proprietà antimicotiche e antibatteriche dell'olio di cocco si aggiungono a quelle emollienti e protettive per denti e gengive, che risulteranno più sani e splendenti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail