Psicologia: chi parla agli oggetti soffre di solitudine?

Tendete a parlare con i vostri oggetti? Forse è perché vi sentite soli. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Parlare con gli oggetti

Psicologia - Tendete a parlare spesso con gli oggetti inanimati, come ad esempio il vostro cellulare? Probabilmente è perchè vi sentite soli. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della McGill University in Canada, secondo cui le persone sole sono più propense ad attribuire tratti umani a oggetti inanimati, chiamando ad esempio il loro smartphone per nome, o provando affetto per un animale domestico robotico.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno chiesto a un campione di 178 persone di compilare un questionario in merito alle loro abitudini sull’utilizzo di alcuni gadget, e di pensare a qualcuno di importante per loro, oppure a un conoscente.

Esaminando il comportamento dei partecipanti, gli esperti avrebbero constatato che le persone che hanno riferito di sentirsi sole, tendevano a dare agli oggetti delle caratteristiche simili a quelle umane. Pensare a una persona vicina però, avrebbe portato le persone ad antropomorfizzare meno gli oggetti, tendenza che sembrerebbe riguardare in misura maggiore le persone con attaccamento ansioso, eccessive preoccupazioni per le relazioni e con una forte paura dell'abbandono.

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail