Dipendenza da zuccheri, grassi e sale: i consigli del Dott. Ongaro per liberarsene

Zuccheri, grassi, sale creano dipendenza. Come possiamo farne a meno senza risentirne troppo? Ecco i consigli del Dott. Ongaro, nutrizionista.

Zuccheri, grassi e sale creano dipendenza. Come possiamo farne a meno senza risentirne troppo? Ecco i consigli del Dott. Ongaro, nutrizionista.

Chi consuma zucchero, grassi e sale in quantità finisce per diventare dipendente dal gusto, dai sapori, dagli odori e una merendina tira l'altra, come una patata fritta, come una focaccina.

L'industria ci ha reso praticamente dipendenti da sapori che in natura non esistono e questa dipendenza, come ci spiega il Dott. Ongaro nel video, è alla base di numerose patologie metaboliche, anche piuttosto gravi.

Ma liberarsi da queste pericolose dipendenze si può. Il Dott. Ongaro per esempio ci illustra alcune semplici regole come partire dalla spesa, se in casa abbiamo solo cibi sani, il rischio di sgarrare sarà solo fuori casa.

Oppure effettuare delle sostituzioni, tipo zucchero con dolcificante come la stevia o grassi saturi con grassi sani. Aggiungo, avete mai provato a sostituire i condimenti grassi con olio di cocco o olio d'oliva? E il burro con il ghee?

Una nota a parte va fatta per quanto riguarda il sale. Personalmente uso il sale rosa ricco di minerali, ma ne uso poco, giusto nell'acqua di cottura o sulle insalate. Per il resto sostituisco il sale con le spezie di tutti i tipi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail