Curare la sinusite grazie all'omeopatia: quali prodotti usare e con quale posologia?

Scritto da: -

curare la sinusite grazie all'omeopatia

Decidere di curare la sinusite grazie all’omeopatia può mettere nell’imbarazzo della scelta. Sono diversi, infatti, i rimedi omeopatici che permettono di contrastare i sintomi di questa malattia che, tra mal di testa e naso chiuso, può rendere molto difficile arrivare alla fine della giornata.

Come scegliere tra i diversi prodotti omeopatici quello più adatto? In questo caso, i sintomi sono d’aiuto. In base alle caratteristiche dell’attacco di sinusite si può, infatti, scegliere la soluzione offerta dall’omeopatia più adatta ad ogni caso. Vediamo quali sono.

  • Kali bichromicum. E’ il rimedio omeopatico di prima scelta contro la sinusite. E’ meglio utilizzarlo quando il dolore è localizzato fra gli occhi o sopra ad un occhio, se il muco è secco e se il fastidio migliora con il calore o premendo la zona.
  • Hepar sulphuricum. Indicato quando il muco è denso e il dolore è concentrato in mezzo agli occhi e peggiora con il freddo o muovendosi.
  • Mercurius. Da utilizzare nei casi in cui la sinusite è accompagnata da perdite dense, di colore verdastro e maleodoranti.
  • Pulsatilla. Indicata in caso di presenza di un muco denso giallo o verdastro e, allo stesso tempo, di nausea e problemi di digestione.
  • Silicea. Per i casi di congestione cronica associata a un dolore di testa più forte a livello dell’occhio destro e che peggiora con il freddo, con il movimento e con il rumore, ma che non migliora con il caldo o premendo la zona dolente.
  • Spigelia. Per le sinusiti caratterizzate da fitte al lato sinistro del volto causate dall’esposizione al freddo o all’umidità e che peggiorano con il caldo, la luce, il rumore e i movimenti.

Per quanto riguarda la posologia è sempre meglio fare riferimento al foglietto illustrativo della preparazione acquistata. Le quantità da assumere potrebbero variare a seconda che si abbia a che fare con una sinusite cronica o con un attacco acuto.

Se l’omeopatia non fosse sufficiente a risolvere il problema, è meglio rivolgersi a un medico, che potrà consigliare sia il ricorso ai farmaci tradizionali, sia l’uso di prodotti e terapie naturali.

Via | Natural Therapy Pages
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
3.77 su 5.00 basato su 13 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Benessereblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.