Dolore al seno, 5 sintomi che non devono preoccuparci

Quando il dolore al seno si può considerare un problema non grave? Quasi sempre, ecco perché.

Ragadi al seno

Il dolore al seno è spesso un disturbo che allarma molto le donne, ma non sempre è qualcosa di preoccupante, anzi nella maggior parte dei casi è un semplice fastidio. Consideriamo che spesso i noduli alla mammella sono completamente silenti. Ecco quindi quei campanelli che non devono essere interpretati come allarmanti.


  • Dolore al seno durante il ciclo o prima
  • Dolore al seno durante l’ovulazione: in entrambi i casi dipende da fluttuazioni ormonali e interessa entrambi i seni.
  • Dolore al seno associato a tensione mammaria e prende anche il braccio: potrebbe essere artrosi cervicale, infiammazione ai nervi o un trauma alla colonna vertebrale.
  • Dolore al seno è un sintomo tipico di gravidanza, legato al primo trimestre.
  • Cisti che stanno aumentando di volume.

È molto raro che il dolere alla mammella sia associato a una problematica oncologica. Nelle casistiche sono riportate percentuali variabili, ma più o meno il dolore è associato a un tumore nel 4-5% dei casi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail