Micosi delle unghie, gli smalti medicati funzionano?

Per risolvere il fastidioso problema della micosi ungueale, il medico spesso prescrive l'utilizzo di speciali smalti medicinali. Ma questi smalti riescono a risolvere il problema?

red-haired woman caring for toenails

Per risolvere il fastidioso problema della micosi ungueale, il medico spesso prescrive l'utilizzo di speciali smalti medicinali. Ma questi smalti riescono a risolvere il problema?

Unghie ingiallite, che cadono o che faticano a ricrescere, a volte anche cattivo odore, sono sintomi di micosi ungueale che dovrebbe essere curata ai primi segnali per avere più probabilità di guarigione.

Di solito è meglio rivolgersi ad un dermatologo che, previo esame colturale, individuerà il tipo di fungo che ha colpito l'unghia e prescriverà il rimedio adatto.

Normalmente il medico prescrive uno smalto medicato che funziona nella maggior parte dei casi. Deve però essere applicato con costanza, anche per mesi, per ottenere dei miglioramenti.

Pazienza e costanza e, se non bastano, il dermatologo può prescrivere anche degli antimicotici da prendere per bocca in sinergia con la terapia locale.

I principi attivi contenuti negli smalti medicati di solito sono cyclopirox e tioconazolo, non tutti però sono efficaci sulla miriade di funghi in circolazione, ecco perchè occorre l'esame colturale.

In concomitanza alla cura locale si può applicare dell'alcol iodato sull'unghia per disinfettarla o fare dei bagni in acqua e Amuchina. Quando l'unghia comincia a ricrescere sana si può invece applicare della tintura di iodio incolore specifica per unghie per aiutarle a crescere più forti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail