Tiroide secca, come assumerla e dove acquistarla

La tiroide secca è costituita da ormoni bioidentici, estratti dalla tiroide del maiale polverizzata. Fino a qualche anno fa erano in vendita anche in Italia, mentre ora sono reperibili solo all'estero. Ma vediamo a cosa serve la tiroide secca, come si assume e come reperirla in caso di necessità.

mechanisms of hormone action

La tiroide umana produce diversi ormoni che regolano praticamente tutte le funzioni dell'organismo. Tra questi ormoni, i più conosciuti e importanti sono T4 e T3.

In caso di disfunzioni tiroidee, per esempio ipotiroidismo o Haschimoto, il farmaco d'elezione prescritto è normalmente l'Eutirox, o il suo analogo in forma liquida Tirosint. In pratica solo t4.

Questo è il punto. Il t4 è in realtà un ormone inattivo che nel fegato si converte in t3, ormone attivo. Purtroppo in molti stanno scoprendo che questa conversione raramente avviene in modo corretto e quindi è come se si finisse per assumere solo t4.

Il risultato per molte persone sofferenti di patologie tiroidee a cui viene prescritto Eutirox, è gonfiore, aumento di peso, brain fog (annebbiamento del cervello), più una serie di altri disturbi che spesso non vengono correlati alla terapia inadeguata.

Quando era in Italia era in vendita la tiroide secca, in molti stavano bene, questo perchè la tiroide del maiale è praticamente identica a quella umana e produce tutti gli ormoni tiroidei, non solo t3 e t4. Difatti quasi nessuno ci dice che la nostra tiroide produce una serie di altri ormoni non meno importanti.

Finendo quindi per assumere solo Eutirox, e riporto qui un'affermazione di Janie Bowthorpe dal suo libro Stop The Thyroid Madness, “Un farmaco che contenga solo T4 funziona bene come un ascensore che arriva solo al quinto piano di un grattacielo di 50 piani. Certamente potrete sentirvi un pochino meglio e notare qualche risultato, ma vi rimarrà comunque una pletora di sintomi da ipotiroidismo dovuti ad un trattamento inadeguato”.

Questa affermazione credo esprima perfettamente il problema. Qualche passo avanti è stato fatto con la combinazione di ormoni sintetici, con Ibsa che contiene sia T4 che T3, ma chi è passato alla tiroide secca ha confermato un notevole miglioramento della qualità della vita.

Certo ognuno reagisce a modo suo, quello che va bene per uno può non essere adatto per altri, bisogna trovare la propria terapia, ma la maggioranza degli endocrinologi italiani purtroppo tende a considerare tutti i pazienti uguali, come se i parametri delle analisi fossero uguali per tutti. Quasi nessuno ascolta veramente come si sente il paziente. Tutti i pazienti sono bollati come stressati e paranoici, lo dico anche per esperienza, perchè Eutirox secondo i medici, va bene per tutti, la Sanità ha deciso così.

Conseguenza è che i pochi medici endocrinologi dall'approccio più evoluto, che prescrivono tiroide secca si scontrino con la difficoltà di reperimento della stessa e con i costi, per molti proibitivi, dal momento che bisogna reperirla all'estero e farsela spedire.

Come fare quindi per reperirla?.
Per prima cosa vi occorrerà la ricetta di un endocrinologo che ve la prescriva compreso il dosaggio. Poi vi toccherà rivolgervi al Vaticano, alla Repubblica di San Marino o in Svizzera.

Gli indirizzi delle farmacie che la vendono li trovate cliccando qui.

Ma come si assume la tiroide secca?
L'estratto di tiroide secca del maiale si presenta sotto forma di comuni pastiglie che vanno assunte di norma al mattino 30 minuti prima di colazione. Il dosaggio e la quantità di pastiglie da assumere viene prescritto dal medico.

Le unità di misura adottate sono quelle anglosassoni, diverse quindi da quelle che conosciamo. Difatti vengono misurate in grani. Un grano di solito corrisponde a circa 60-65 mg a seconda della marca e quindi non sono da confondere con le dosi che sono tutta un'altra cosa.

Per fare un esempio, Tiroide Erfa 60 grani, 60 corrisponde a 60 mg di ormoni contenuti nella pastiglia e comunque ogni confezione riporta il quantitativo di ormoni contenuto nel prodotto.

Per quanto riguarda i medici che adottano questo approccio evoluto alla cura delle patologie tiroidee e che pertanto sono disponibili a prescrivere la secca o comunque cure alternative al solito Eutirox, vi consiglio 2 gruppi sul social facebook in cui troverete tutte le info e gli indirizzi che vi servono.

Ecco i link: Tiroide approccio evolutivo e l'altro è Ipotiroidismo e alternative all'Eutirox. Entrambi i gruppi sono molto affidabili e seri e spesso vi trovate anche medici disponibili a rispondere qualche dubbio. Ma il lavoro grosso lo fanno gli admin di entrambi i gruppi sempre disponibili ad aiutarvi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail