Menopausa, quali sono gli esami da fare

La menopausa segna una nuova fase nella vita della donna. Quali sono gli esami di routine di ripetere periodicamente?

donna-menopausa-4.jpg

La menopausa è una fase delicata della vita di una donna. È un grande cambiamento, soprattutto ormonale che ovviamente porta con sé qualche insidioso effetto collaterale. È importante, però, cercare di viverla molto serenamente, affrontando l’argomento con il proprio ginecologo e facendo degli esami di controllo a scadenza annuale. Molto spesso le donne in menopausa smettono di farsi controllare, come se la fine della fertilità fosse sinonino di fine della prevenzione. È un gravissimo errore.

Quali sono quindi gli esami da fare? Sicuramente degli esami del sangue, di cui un emocromo completo, il colesterolo, la glicemia, i trigliceridi e i fattori di coagulazione. È poi importante, se avete più di 50 anni, ripetere annualmente la mammografia e l’ecografia mammaria. Devono poi essere effettuati il pap test e l’ecografia pelvica, la Moc, mineralometria ossea, che si fa di solito ogni due anni, una visita cardiologica, almeno una colonscopia e il controllo dei nevi.

Tenete in oltre controllata la pressione arteriosa e il peso corporeo, con misurazioni frequenti. Sono poi importanti gli esami ormonali, che vanno eseguiti all’inizio della gravidanza e poi ripetuti soltanto se si assume una terapia ormonale sostitutiva (Tos).

  • shares
  • +1
  • Mail