Cellulare e salute: quando il telefono ci può aiutare

uomo al telefonoPer una volta, sentendo parlare di cellulare e sanità non ci riferiamo ai possibili danni alla salute, ma a come il telefonino può, invece, esserci d’aiuto a monitorare il nostro stato fisico. Sempre più frequenti, infatti, sono i cellulari intelligenti che permettono la trasmissione quotidiana dei propri dati ai medici.

Per esempio, negli Stati Uniti è già in produzione un cerotto da applicare sulla pelle che, tramite un sensore, è in grado di misurare valori come la glicemia, la temperatura o le eventuali reazioni allergiche. Questi dati verranno quindi inviati ad un cellulare, che li trasmetterà poi al medico di fiducia.

Altri sistemi simili sono in fase di sperimentazione in Europa: un sistema satellitare per rintracciare il paziente, la possibilità di prenotare una visita o un esame, un allarme che viene inviato al medico se la scatola di pillole non viene aperta all’ora prevista o se non viene somministrata la dose di insulina.

Le grandi aziende informatiche e tecnologiche, che stanno investendo sui programmi di ricerca in questo settore, e la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità ritengono che il cellulare porterà ad una svolta non solo nei paesi industrializzati, ma anche nei paesi in via di sviluppo: nelle zone dove le risorse mediche sono più scarse, infatti, si potrà monitorare lo stato di salute di un paziente a decine di chilometri di distanza.

Via | Corriere.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail