Scoperta la proteina che uccide i tumori

proteina che uccide i tumori

Scoperta la proteina che fa invecchiare e, poi, uccide le cellule che formano i tumori. Il suo nome è DBC1 e a individuarla è stato un gruppo di ricercatori della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. A dare la notizia è stato il Journal of Molecular Cell Biology, che ha pubblicato i risultati ottenuti dagli scienziati in esperimenti condotti su cellule umane di tumore al seno.

Gli studi si sono concentrati sull'invecchiamento e la morte delle cellule causati dalla presenza di alterazioni nel DNA. Nelle cellule del cancro i meccanismi che regolano questi fenomeni non si realizzano in modo corretto e, di conseguenza, gli elementi tumorali non muoiono. Aumentare i livelli di DBC1 permette di invertire questa situazione e di indurre le cellule cancerose ad un vero e proprio suicidio.

Ad entrare in gioco non è solo questa proteina. Nelle cellule tumorali, infatti, la catena di eventi che consente la sopravvivenza coinvolge anche la proteina SIRT1, che, contrariamente a DBC1, ne impedisce la morte, mantenendole più “giovani”. Gli autori della ricerca hanno, però, dimostrato che basta aumentare artificialmente i livelli di DBC1 per contrastare l'azione protettiva di SIRT1 e riattivare i meccanismi che portano alla morte delle cellule, anche se tumorali.

La scoperta non apre speranze solo nel trattamento dei tumori, ma anche per la cura di altre patologie, come il diabete e l'obesità. Infatti SIRT1 svolge un ruolo importante anche nella regolazione del metabolismo. Per poter avere a disposizione una terapia efficace contro il cancro si dovrà, però, aspettare ancora qualche anno oltre ai 3 già passati dall'inizio di questo studio.

Via | Journal of Molecular Cell Biology
Foto |Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail