I globuli rossi alti nel sangue sono pericolosi?

Scritto da: -

Il sangue umano contiene normalmente tra i 4-6 milioni di globuli rossi, che hanno la funzione primaria di trasportare l'ossigeno dai polmoni alle aree periferiche del corpo. I globuli rossi alti non sono pericolosi se presi come valore in sé; è la globalità delle analisi del sangue a mostrare un'eventuale anomalia da approfondire.

Questo aumento del numero dei globuli rossi, cui ci si riferisce con il nome scientifico policitemia e in generale indica l’aumento di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine, può insorgere anche se si sono eseguite le analisi dopo aver fatto uno sforzo fisico molto forte o prolungato; in tal caso basterà ripetere il prelievo a riposo per verificare se l’anomalia a livello di globuli rossi è transitoria o meno.

Se le analisi sono state eseguite a riposo, un aumento del numero dei globuli rossi può essere legato ad una forte disidratazione, dovuta a probabili virus gastrointestinali in corso. A volte la disidratazione causa globuli rossi alti è spia di diabete non individuato: l’aumento della concentrazione del glucosio nel sangue viene espulsa attraverso urine frequenti, che portano alla disidratazione.

Un numero dei globuli rossi nel sangue molto elevato non è di per sé un sintomo preoccupante; lo diventa in concomitanza all’aumento dei valori dell’emoglobina e dell’ematocrito. In questi casa vanno eseguire analisi più approfondite ed accurate al fine di individuare le patologie che possono aver causato l’anomalia, come trombosi, tromboflebite venosa profonda, malattie cardiovascolari come ictus, angine e infarti, embolie polmonari o, nei casi più gravi, tumori e leucemie.

Via | Medicina360
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
3.50 su 5.00 basato su 4 voti.