Vitamina D in gravidanza, nessun beneficio per le ossa

L'assunzione di integratori di vitamina D in gravidanza non avrebbe effetti significativi sulla densità ossea dei bambini. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Vitamina D in gravidanza

Vitamina D in gravidanza – Assumere integratori di integratori di vitamina D in gravidanza non avrebbe effetti significativi sulla densità ossea dei bambini. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato sulle pagine della rivista The Lancet Diabetes & Endocrinology e condotto dai membri della University of Southampton, secondo cui gli integratori di vitamina D possono tuttavia offrire effetti benefici per i bambini nati in inverno, poiché potrebbero contrastare il calo stagionale dei livelli di vitamina D causato da una mancanza di luce solare.

Per giungere a tale conclusione, tra l'ottobre 2008 e il febbraio 2014 gli esperti hanno arruolato un campione di 1134 donne tra la 14 e 17 settimana di gravidanza, le quali avevano livelli di vitamina D bassi o normali. La metà delle donne (569) ha assunto una capsula di placebo al giorno, mentre l’altra metà (565 donne) ha assunto 25μg di vitamina D ogni giorno fino al parto.

Complessivamente, non sarebbe emersa alcuna differenza significativa nella densità ossea dei bambini nati da donne che avevano assunto l'integratore vitamina D, rispetto a quella registrata nei bambini nati da donne che avevano assunto il placebo.

Tuttavia, attraverso ulteriori analisi sarebbe emerso che i bambini nati durante i mesi invernali da madri che avevano assunto supplementi di vitamina D avevano una maggiore densità ossea rispetto ai bambini che erano nati in inverno, dalle madri che avevano assunto il placebo (63.0g di massa ossea per il gruppo che aveva assunto le vitamine, contro 57.5g per il gruppo di controllo).

Le ossa dei bambini si rinforzano durante gli ultimi stadi della gravidanza. Dal momento che la luce del sole è la nostra più importante fonte di vitamina D, i livelli di Vitamina D delle mamme tendono a diminuire dall’estate all’inverno, e i bambini nati nei mesi invernali tendono ad avere una minore densità ossea rispetto a quelli nati durante l'estate.

spiegano gli autori della ricerca, che sottolineano come l’integrazione di Vitamina D, in determinate situazioni, potrebbe effettivamente contrastare il calo stagionale dei livelli di vitamina D materno, e contribuire a garantire un buon sviluppo delle ossa nei bambini nati in inverno.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail