Scoperto il gene che rende i capelli grigi

Fate di tutto per coprire i capelli bianchi? Gli scienziati stanno studiando una terapia, perché hanno identificato il gene responsabile.

Mature woman smiling, portrait, close-up

I capelli grigi o bianchi sono molto frustranti da un punto di vista psicologico, soprattutto quando arrivano in giovane età. Può iniziare davvero presto la corsa dal parrucchiere per tingere le chiome, con risultati a volte non soddisfacenti. Un nuovo studio, realizzato dagli esperti dell’ University College di Londra, ha scoperto che l’ingrigimento dei capelli dipende da un gene, battezzato Irf4 (Interfon Regulatory Factor 4).

Questo gene non agisce da solo, ovviamente. Ci sono altri fattori da indentificare (che pesano circa il 70 percento sull’invecchiamento dei capelli). Quello però su cui i ricercatori sono tutti sicuri è che sia lui il responsabile di quel fenomeno che priva i follicoli piliferi dell’apporto di melanina: Per capirci è come se ogni capello avere una piccola riserva di colore che con il tempo va a esaurirsi. E qui la bella notizia. A darla è il professor Andrés Ruiz-Linares, esperto di bioscienze della Ucl:

Comprendere i meccanismi dell’Irf4 può essere rilevante per sviluppare soluzioni che ritardino l’ingrigimento dei capelli e per approfondire aspetti della biologia dell’invecchiamento umano.

Si sta già pensando a una piccola contro i capelli bianchi. Ovviamente, non ci resta che attendere.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail