Tornare a fare sport dopo l’influenza, i consigli utili

Ecco alcuni consigli utili per tornare ad allenarsi dopo aver trascorso una settimana a letto con l’influenza!

Allenarsi dopo l’influenza

L’influenza vi ha messo K.O., e nonostante le migliori intenzioni, avete dovuto abbandonare completamente l’allenamento per almeno una settimana? Purtroppo sono cose che possono succedere, e chi fa sport regolarmente sa bene che quei giorni di pausa forzata, oltre ad essere senza dubbio “difficili” a causa di febbre, tosse e quant’altro, sono ancor più odiosi proprio perché ci sentiamo improvvisamente “sedentarie”, e non possiamo ricorrere alla nostra valvola di sfogo preferita, lo sport ovviamente.

Una volta guariti, non vediamo quindi l’ora di andare in palestra e svolgere la nostra tanto attesa attività fisica! Ma come fare a “ripartire” con il piede giusto, senza commettere errori? Innanzitutto, è fondamentale ascoltare il proprio corpo, per capire non solo quando, ma anche "quanto" allenarsi.

Un periodo di malattia ci lascia generalmente privi di energie, e ci riscopriamo incapaci di portare a termine il nostro consueto allenamento. Per ottenere i migliori risultati, aspettate di sentir tornare le energie e la forza muscolare, in modo da essere in grado di completare un allenamento senza particolar problemi.

Il primo allenamento dopo l’influenza dovrà essere più breve e leggero rispetto al solito; si tratterà di un test per vedere in che condizioni è il vostro corpo. Un allenamento intenso e particolarmente pesante potrebbe peggiorare la vostra salute, e far sì che i sintomi possano comparire di nuovo. Per ottenere migliori risultati, aumentate l'intensità del vostro allenamento nei giorni successivi, in maniera lenta e graduale, prestando particolare attenzione al vostro corpo e ai segnali che vi manda per dirvi se vi state allenamento in maniera troppo intensa.

via | LiveStrong

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail