Culinaria 2016: a Roma convivialità, salute e Futurismo uniti dal gotha della cucina che guarda

L’alimentazione non è solo nutrizione, e anche alla base della cucina più moderna resta uno degli alimenti caratterizzanti la Dieta Mediterranea: la convivialità. Solo tenendo in ben in mente questo sano principio è possibile approcciarsi nel modo giusto a Culinaria - Il gusto dell’Identità, appuntamento annuale con il gotha dell’enogastronomia in programma anche quest’anno a Roma, dove animerà il Capitol Club con un vero e proprio spettacolo di arte culinaria.

Culinaria 2016: l’evento

L’edizione 2016 di Culinaria promette di essere uno spettacolo di sapori, odori, profumi e sensazioni. Organizzata da Francesco Maria Pesce e Fabrizio Darini, la manifestazione aprirà i battenti sabato 20 febbraio 2016 alle 13:00. Le esibizioni di chef e musicisti -  è infatti previsto per le 21.30 il concerto jazz “Mille Bolle Blu” di Nicky Nicolai e Stefano Di Battista - si concluderanno alle 2:00, per poi riprendere domenica 21:00 alle 12:00 e terminare definitivamente all’1:00.


A 85 anni dal lancio del “Manifesto dela Cucina Futurista”, “Culinaria - Il gusto dell'Identità” si ispirerà proprio al Futurismo, mirando a stravolgere il classico, essere anticonformista e riproporre il concetto di “Cibosofia” in cui odore, sapore, colore e forma si fondono in ricette eccentriche, visionarie e all’avanguardia per portare un nuovo ottimismo a tavola. Tra le idee alla base della cucina Futurista sono infatti inclusi cardini della cucina moderna come l’abolizione di peso e volume, il diverso modo di concepire e valutare il nutrimento, la sostituzione delle miscele tradizionali per sperimentarne di nuove e apparentemente assurde e il rifiuto del “quotidianismo mediocrista” nei piaceri del palato.


Fra gli chef che parteciperanno a questa edizione sono inclusi nomi di spicco sia nel panorama italiano che in quello internazionale: Massimo Bottura, Cristina Bowerman, Giovanni Passerini, Gianfranco Pascucci e Atsushi Tanaka, solo per nominarne alcuni. Oltre ad assistere ai loro spettacoli culinari d’avanguardia, durante i quali saranno presentate le ultime tendenze creative e le nuove frontiere enogastronomiche, sarà possibile assaporare le proposte dei ristoranti presenti e degustare vini e birre artigianali nelle aree “Quisimangia” e “Quisibeve”.


L’appuntamento è al Capitol Club di Roma. (Ingresso 10 €, gratuito per i bambini sotto i 13 anni. 15 € per il carnet sabato + domenica, acquistabile solo online).


 

A dimostrare che cucina può anche essere sinonimo di salute è l’iniziativa “Culinaria per Leo”, di cui saranno testimonial Aldo Montano e Chef Rubio. Debora Rasio, specialista in oncologia e ricercatrice nutrizionista della Sapienza Università di Roma e dell’Azienda Ospedaliera S. Andrea, e Domenica Elia, nutrizionista e dietista dell’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” di Roma spiegheranno ai convenuti l’importanza di un’alimentazione sana, mentre Chef Rubio realizzerà per l'occasione un menu basato sui principi di un’alimentazione salutare, strizzando l’occhio al Futurismo, corrente cui l’edizione 2016 di Culinaria vuole ispirarsi per celebrare gli 85 anni del “Manifesto della Cucina Futurista”. Inoltre parte del ricavato della manifestazione sarà devoluto a "Vite Coraggiose", campagna a sostegno della Ricerca Scientifica per le malattie rare del "Bambino Gesù".

Perché “Culinaria per Leo”

Leo è Leonardo, un bimbo di 7 anni che ha combattuto con grande coraggio la sua battaglia contro un male devastante, il medulloblastoma. "Non ce l’ha fatta -racconta Francesco Maria Pesce - ma la sua forza deve restare d'esempio per tutti noi". Debora Rasio e Domenica Elia hanno accompagnato il piccolo Leo lungo la sua esperienza con il cancro al cervello, mentre Chef Rubio ha costruito con Leo in legame sincero e costante, fatto di momenti privati e spassosi. 


 

Volete sapere quali saranno gli chef che animeranno Culinaria 2016? Date uno sguardo alla gallery in apertura di questo post!

Via e Foto | Comunicato stampa