Se il sonno è disturbato, trascorri più tempo su Facebook

Le persone che dormono poco e male tendono a navigare più spesso su Facebook. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Dormire poco Facebook

Dormire poco e male ci rende più “distraibili”, e ci spinge a navigare più spesso su Facebook. Questo è quanto suggerisce un nuovo studio condotto dai membri della University of California, che invece di analizzare il modo in cui i social network possono compromettere la qualità del nostro sonno, hanno voluto analizzare il modo in cui dormire poco ci spingerebbe a consultare più frequentemente Facebook ed altri siti.

Quando si dorme poco, si è molto più inclini alla distrazione. Se tendi ad essere distratto, cosa fai? Vai su Facebook. E' semplice, facile, e … tu sei stanco.

spiegano gli autori dello studio, che per giungere a tale conclusione hanno seguito per una settimana un campione di 76 studenti. Sono stati analizzati il comportamento, l’attività e i livelli di stress dei partecipanti, oltre all’utilizzo che questi facevano di computer e smartphone. Gli studenti hanno inoltre compilato un sondaggio sulla qualità del sonno ogni mattina, e un altro a fine giornata.

Ebbene, i risultati dello studio dimostrano l’esistenza di un collegamento diretto tra la mancanza cronica di sonno, il peggioramento dell'umore e una maggiore tendenza a farsi distrarre e - quindi - a navigare su Facebook.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail