Metodo Adamski, come dimagrire curando la digestione

Il naturopata Frank Adamski ha elaborato un metodo per stare in forma senza rinunciare a nulla.

dieta zen 3 p menu settimanale

Il metodo Adamski è il metodo elaborato da Frank Adamski, naturopata e osteopata di fama internazionale, che sostiene che l’alimentazione e di conseguenza la dieta dimagrante deve essere impostata in base alla digestione. Il modo in cui digerisce il nostro corpo ci dice quali sono i nostri problemi di salite.

Quando il cibo scende bene, tutti i nutrienti vengono assorbiti e il corpo ne beneficia in salute. Il problema sorge quando, come in un sistema idraulico, il tubo pian piano si "intasa" e i fenomeni di transito, assimilazione ed eliminazione cominciano a rallentare. La composizione del sangue allora si altera, le tossine si accumulano e senza poter essere scomposte dal processo digestivo, vanno a sollecitare gli altri organi (schiena e articolazioni, polmoni, reni e vescica, pelle…).

Ha commentato così Frank Adamski. Esistono due categorie di cibi: acidi e non acidi. Non bisogna eliminare un cibo in particolare. Della categoria acidi fanno parte yogurt, miele, frutta, pomodori, melanzane, peperoni e zucca, di quella non acidi, invece, carboidrati, proteine (pesce, carne e latticini), verdura e frutta secca.

Come funziona il metodo Adamski? Bisogna consumare cibi della stessa categoria nello stesso pasto per evitare fenomeni di fermentazione. Insomma, non bisogna mischiare acido e non acido: promossa la bistecca con le patate, bocciata la pizza Margherita, per fare in esempio. A questo bisogna aggiungere lo sport, fondamentale. È necessario invece ridurre lo stress quanto più possibile, perché sull’intestino ha effetti deleteri.

Via | D Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail