Dimagrire con Yerba Mate, come funziona e quanto si perde

Per dimagrire senza fare molta fatica ci si può aiutare con Yerba Mate, l’estratto di una pianta tipica dei paesi Latini.

Yerba Mate è una pianta con numerose proprietà benefiche, che è però diventata famosa grazie al suo potere dimagrante. Moltissimi hanno deciso di perdere peso facendosi aiutare da questo prodotto, come Matthew Mcconaughey durante la dieta rigida che ha dovuto seguire per il film che gli è valso l’Oscar, Dallas Buyers Club. Che cos’è esattamente?

Dalle foglie di Yerba Mate, una pianta tipica della America Latina, viene ricavato un infuso, molto simile a un tè, che rinforza il sistema immunitario (è ottimo quindi in inverno per contrastare i tipici malanni), dona un senso di sazietà, favorisce la digestione, dà energia e aumenta il metabolismo. Al tempo stesso però può dare insonnia, palpitazioni, diarrea e anche vertigini. Non tutti quindi possono berlo e soprattutto al primo sintomo si consiglia di smettere.

Quanto se ne può prendere? Dipende dall’individuo, dal peso e dall’età. Seguite con attenzione le indicazioni degli integratori, mentre se preferite assaggiarlo come infuso, mai superare le 2 tazze. State attenti anche a un’altra cosa: molto spesso quello che si trova in commercio non pura Yerba, ma un mix di propoli, pappa reale e vitamine, sostanze eccellenti per il sistema immunitario ma che non fanno sicuramente perdere peso.

Quanto si perde? Anche questo dato è soggettivo. Generalmente favorisce una perdita di un paio di chili in un mese, perde dipende molto dallo stile di vita e dall’alimentazione che si segue.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: