La dieta antinfiammatoria di Andrew Weil: come funziona?

Il medico americano Andrew Weil ha studiato una dieta antinfiammatoria per prevenire molte patologie degenerative e la sindrome metabolica.

weil.jpg

Il medico americano Andrew Weil è convinto che si possa controllare l’infiammazione del corpo attraverso la dieta. I fenomeni infiammatori sono quelli che causano la sindrome metabolica, numerose patologie degenerative e che mettono a rischio gravemente la salute. Ha quindi studiato una dieta basata su una nuova piramide alimentare, simile ovviamente a quella della dieta mediterranea, che indica i cibi che riducono l’infiammazione.

Com' è strutturata? Alla base, quindi devono essere di largo consumo, ci sono la frutta e la verdura di stagione, salendo si incontrano i cereali, possibilmente integrali e a basso indice glicemico, i legumi (soia), seguiti dai grassi buoni, dalle proteine (dal pesce azzurro ricco di omega 3 ai latticini, nello specifico yogurt e formaggio), dalle spezie, fino a raggiungere il vertice dove si trovano i supplements (integratori), il vino, i dolci e al top il cioccolato.

Non è un regime dimagrante, anche se è possibile perdere peso. La ripartizione prevede 40-50% di carboidrati, il 30% di grassi, e il 20-30% di proteine e ha un apporto calorico che varia tra le 2 e le 3 mila calorie. Weil invita a mantenere questa ripartizione a ogni pasto, a evitare cibi ricchi di pesticidi (favorendo l’agricoltura e gli allevamenti biologici) e a bere solo acqua purificata da cloro e cloramina. Non è una dieta restrittiva, anzi è facile da seguire e potrebbe essere un buon regime alimentare per mantenersi in salute.

Foto | Pinterest

Via | DR Weil


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO