Dimagrire dopo le feste: il menu della Dieta Zen delle 3 P

Aiuta a smaltire i chili di troppo riciclando gli avanzi di pandoro e panettone. Ecco in cosa consiste

Con l’Epifania si chiude il periodo delle feste più caloriche dell’anno. Tra l’arrivo di Babbo Natale e quello della Befana in molti si saranno concessi stravizi culinari tali da far accumulare qualche chilo di troppo, e ora che le festività natalizie si sono concluse i pentiti degli eccessi alimentari non saranno molti di meno. La corsa alla dieta riparatrice, insomma, non si farà attendere. Fra le proposte di quest’anno per dimagrire in poco tempo c’è la Dieta Zen delle 3P: a spiegarci di cosa si tratta è Sara Cordare, nutrizionista specialista in scienza dell’alimentazione e nutrizione sportiva.

Questo regime alimentare, di 1.300 calorie, non si discosta molto dalla dieta mediterranea e assicura la perdita di 1 kg a settimana

spiega Cordara.

Per farlo punta alla riduzione dei carboidrati, ottenuta anche attraverso la loro sostituzione con una pasta a base di fibre naturali (gli shirataki).

Ho voluto accontentare anche l’aspetto psicologico dei miei pazienti

precisa però la nutrizionista, spiegando:

non vogliono sentirsi privati delle golosità appena finito il Natale, e rischiano di mangiarle di nascosto e far fallire la dieta.

Per questo la Dieta Zen delle 3 P prevede anche l’utilizzo degli avanzi di pandoro e panettone, dolci tipici delle festività appena trascorse.

I principi della Dieta Zen delle 3 P


Probabilmente vi starete chiedendo il perché del nome di questo regime dimagrante. La risposta sta nel nome dell’azienda che produce gli shirataki da inserire al suo interno (ZenPasta). Le 3 P, invece, sono quelle di pasta, pandoro e panettone.

Una volta cotti, gli shirataki ZenPasta aumentano di peso di oltre 3,5 volte

spiega Cordara, precisando che dopo la cottura 1 porzione da 55 grammi di shirataki essiccati corrisponde a un piatto di pasta da 200 grammi e sottolineando che apportando una maggiore quantità di fibre rispetto alla pasta tradizionale aiutano anche a migliorare il transito intestinale. Il risultato finale è l’assunzione di 13 grammi di fibre ogni 100 grammi di shirataki, corrispondenti a sole 31,5 calorie circa.

Dopo la Pasta

conclude la nutrizionista

le altre 2 P di Panettone e Pandoro sono confermate, per rassicurare chiunque decidesse di mettersi a dieta.

Se volete scoprire il menu settimanale della Dieta Zen delle 3 P non vi resta che sfogliare la gallery in apertura di questo post!

Via | Comunicato stampa

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO