Gonfiore dopo le feste, come combatterlo con le piante

Dopo le feste è normale che si avverta un po' di gonfiore generale. Quando si eccede a tavola, la digestione rallenta e il corpo tende a trattenere liquidi.

fennel seeds isolated on white

Occorre quindi ricorrere a qualche rimedio del tutto naturale come assumere erbe e piante sotto forma di tisane o integratori.

Tra quelle più efficaci c'è il finocchio, rimedio anti gonfiore per eccellenza. Disponibile in capsule o semini per preparare una tisana, il finocchio grazie a sostanze come estragolo e anetolo riduce gas, flatulenza ed ha proprietà antispasmodiche in quanto aiuta a rilassare la muscolatura intestinale riducendo i crampi e il gonfiore.

La camomilla ha proprietà antispasmodiche, carminative e antinfiammatorie, aiuta infatti a favorire la digestione e ad espellere i gas. Basta mettere in infusione un cucchiaio di fiori secchi per tazza e bere 2-3 volte al giorno.

Anche il dragoncello è un erba molto indicata nel trattamento della cattiva digestione, flatulenza, gonfiore e per alleviare i crampi allo stomaco. Bastano 5 gr di foglie secche da mettere in infusione nell'acqua bollente e bere dopo ogni pasto.

Per alleviare le coliche dolorose dopo un pasto abbondante è utile spargere curcuma in polvere sui vostri piatti. La curcuma allevia efficacemente gli spasmi intestinali ed ha proprietà carminative, aiuta quindi ad espellere i gas oltre al fatto che possiede efficaci proprietà antinfiammatorie.

Ma il rimedio più efficace per espellere gas e ridurre il gonfiore rimane l'anice. L'anice stellato in particolare può essere masticato dopo ogni pasto per aiutare la digestione, mentre nella sua forma tradizionale l'anice può essere messo in infusione in acqua bollente per 10 minuti utilizzando i semi secchi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail