Ovaio multifollicolare: cause, sintomi e come si cura

Cosa significano le ovaie multifollicolari, come si manifestano e perché vanno curate.

ovaio multifollicolare

L'ovaio multifollicolare, conosciuto anche con il plurale di ovaie multifollicolari o multicistiche, è una condizione disfunzionale a carico delle ovaie che può manifestarsi in modo abbastanza frequente: solitamente si presenta con molteplici follicoli superiori ai 9 millimetri di diametro e distribuiti in tutto l'ovaio. È una condizione che si presenta durante la pubertà e nelle fasi dello sviluppo della donna, ma può manifestarsi anche in età adulta in alcuni casi specifici.

Le cause dell'ovaio multifollicolare in età adulta possono essere riscontrate in patologie quali iperprolattinemia, amenorrea (scomparsa delle mestruazioni) legata al sottopeso per diete restrittive o stress, iperstimolazione ovarica (specialmente quando ci si sottopone alla fecondazione artificiale per difficoltà a restare incinta), sospensione della pillola anticoncezionale o di altri contraccettivi ormonali e uso della spirale intrauterina medicata.

I sintomi dell'ovaio multifollicolare sono molto comuni e sono legati principalmente alle irregolarità del ciclo mestruale come polimenorrea, amenorrea e oligomenorrea, ma a differenza del più grave ovaio policistico (PCOS) non comporta squilibri ormonali gravi di alcun tipo.

Tendenzialmente questa condizione non patologica dell'ovaio si viene a scoprire durante una visita ginecologica di routine attraverso l'ecografia vaginale, che permette di individuare con precisione lo stato di salute dell'apparato riproduttivo femminile: il ginecologo può quindi constatare la presenza di follicoli multipli nelle ovaie (o anche in un ovaio solo).

La migliore cura dell'ovaio multifollicolare è solitamente... l'attesa: nel senso che, in quanto condizione solo disfunzionale, tende a passare da sola nel giro di qualche tempo. A volte il ginecologo, sempre previe debite analisi di controllo generico e quadro più ampio dello stato di salute della paziente, potrebbe prescrivere una terapia ormonale leggera con una pillola a basso dosaggio per favorire la regolarizzazione del ciclo mestruale e sopratutto per prevenire la "degenerazione" dell'ovaio multifollicolare in ovaio policistico.

Via | Mammeoggi,

  • shares
  • Mail