Le cause del singhiozzo nei bambini e quando chiamare il medico

Il vostro bambino ha spesso il singhiozzo? Ecco quali sono le possibili cause e quando chiamare il medico.

Singhiozzo nei bambini

Singhiozzo nei bambini: che fare? Avere il singhiozzo è un evento del tutto normale che può presentarsi più volte, sia nella vita del bambino che in quella degli adulti. Il singhiozzo è caratterizzato da una contrazione involontaria del diaframma, e generalmente tende a sparire nell’arco di pochi minuti. Se il problema non dovesse sparire da solo, o nel caso in cui dovesse presentarsi particolarmente spesso, sarebbe senza dubbio il caso di analizzare con attenzione quali potrebbero essere le cause scatenanti.

Il singhiozzo può essere provocato, ad esempio, da cause “innocue”, come pasti troppo abbondanti, la cattiva abitudine di mangiare troppo velocemente, un improvviso stato di agitazione, il consumo di bevande gassate, lo stress e così via. Questo problema può però essere provocato anche da alcune condizioni mediche, per cui, se il disturbo dovesse presentarsi spesso e durare particolarmente a lungo, sarà importante chiamare il medico, per evitare rischi.

Come abbiamo detto, generalmente il singhiozzo tende a sparire in fretta e senza cure particolari. Tuttavia, esistono dei rimedi per i bambini e gli adulti che vogliono “farlo sparire” più in fretta.

Ecco quali sono i rimedi più efficaci:

  • Bere un bicchiere d'acqua lentamente
  • Prendere un respiro profondo, trattenere il fiato per alcuni secondi (7 o 10 andranno benissimo) e rilasciare l’aria lentamente. Ripetere tre o quattro volte
  • Respirare in un sacchetto di carta
  • Prendere un cucchiaino di zucchero, farlo sciogliere sulla lingua e inghiottire
  • Portare le ginocchia al petto e abbracciarle per un paio di minuti
  • Fare dei gargarismi con acqua fredda
  • Esercitare una leggera pressione sul naso mentre inghiottite
  • Succhiare qualcosa di acido, come un limone o dell’aceto

Per evitare il problema del singhiozzo, sarà inoltre utile tenere a bada i fattori scatenanti, evitando di consumare pasti eccessivamente abbondanti o di mangiare troppo in fretta, ed evitando di bere bevande gassate.

via | Livestrong.com, Medicalnewstoday.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail