Bambini, attenzione all'olio sulla pelle: può ridurre le difese immunitarie

Applicare l’olio sulla pelle del bambino potrebbe ridurne le difese immunitarie. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Bambini – Applicare l’olio di oliva o di girasole sulla pelle del neonato potrebbe provocare dei danni cutanei. Questo è quanto emerge da uno studio della University of Manchester, che ha seguito un campione di 115 bambini, dividendoli in 3 gruppi (olio di oliva, olio di girasole e nessun olio applicato sulla pelle). I bambini sono stati “trattati” per un periodo di 28 giorni, durante i quali è stato loro applicato dell’olio sulla pelle per 2 volte al giorno.

Analizzando la pelle di ogni bambino, sarebbe emerso che quella ai quali è stato applicato l’olio sarebbe stata più idratata, ma avrebbero anche riportato un’alterazione nella barriera che impedisce la perdita di acqua e blocca gli allergeni e le infezioni. Tutto ciò, potrebbe essere collegato a una riduzione delle difese immunitarie, e a un maggior rischio di sviluppare condizioni come l'eczema.

Bisogna fare ulteriori ricerche su questo tema con diversi oli, e studiare anche i possibili collegamenti con l’eczema, ma ciò che è chiaro è che il consiglio dato ai genitori [di applicare l’olio sui neonati] non si basa su alcun elemento di prova, e finché non vi saranno, l'uso di questi due oli sulla pelle del neonato dovrebbe essere evitato.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail