Matrimonio o convivenza? I benefici psicologici sono gli stessi

Siete indecisi fra matrimonio e convivenza? Secondo un nuovo studio, i benefici sono gli stessi. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Matrimonio o convivenza? Un nuovo studio della The Ohio State University suggerisce che, per quanto riguarda le giovani coppie, gli effetti benefici potrebbero gli stessi. Sembra infatti che, rispetto al passato, i giovani di oggi (in particolar modo le donne) otterrebbero gli stessi effetti emotivi andando a vivere insieme o passando direttamente al matrimonio. Lo studio, pubblicato sul Journal of Family Psychology, sembra riflettere il fatto che oggi la convivenza non sarebbe più stigmatizzata, come accadeva invece in passato.

Per analizzare meglio la questione, gli esperti hanno esaminato un campione di 8.700 persone e le hanno seguite (e intervistate annualmente) per un periodo di 10 anni. Ai partecipanti è stato chiesto di spiegare il tipo di relazione che stavano vivendo, e di valutare i livelli di stress emotivo su una scala da 1 (sono stressato e triste tutto il tempo) a 4 (non sono mai stressato e triste).

Analizzando i dati, sarebbe emerso che matrimonio e convivenza possono effettivamente ridurre lo stress emotivo, tuttavia, nel corso della prima relazione, per le donne non si registrerebbero differenze in merito alla riduzione dello stress emotivo derivante dalla convivenza, e quello che deriva invece dal matrimonio, mentre per gli uomini vi sarebbe una riduzione dello stress solamente dopo il matrimonio, ma non dopo la convivenza.

Di fronte a un secondo rapporto però, anche per gli uomini non si registrerebbero differenze fra la riduzione dello stress dopo il matrimonio e quella registrata dopo la convivenza. Insomma, a conti fatti, i benefici sarebbero dunque gli stessi. Dallo studio sarebbe inoltre emerso che con l’arrivo di un figlio vi sarebbe un’ulteriore sorprendente riduzione dello stress emotivo!

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail