Diabete di tipo 2, allattare al seno riduce i rischi dopo diabete gestazionale

Allattare al seno può ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 per le neomamme con diabete gestazionale. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Allattare al seno Diabete

Diabete di tipo 2: il rischio si riduce per le neomamme con diabete gestazionale che allattano al seno, ed a suggerirlo è un nuovo studio pubblicato su Annals of Internal Medicine e condotto dal Kaiser Permanente. Le donne con diabete gestazionale corrono infatti un rischio significativamente maggiore di sviluppare diabete di tipo 2 entro alcuni anni dopo la gravidanza, ma stando a quanto emerso dalla nuova ricerca, le donne che hanno allattato al seno per almeno due mesi dopo il parto, e quelle che hanno continuato ad allattare per diversi mesi, avrebbero visto dimezzarsi il rischio di sviluppare la malattia.

Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno esaminato un campione di 1000 donne che avevano sviluppato diabete gestazionale durante la gravidanza, le quali sono state sottoposte a diversi esami medici, condotti a distanza di sei e nove settimane dal parto, e poi un anno e due anni dopo la nascita del bambino.

Ebbene, stando a quanto emerso dalle analisi, quasi il 12% delle donne esaminate avrebbero sviluppato il diabete di tipo 2 entro due anni dalla nascita del loro bambino. Coloro che non avevano allattato al seno i loro bambini avrebbero però corso il doppio del rischio di sviluppare il diabete rispetto alle donne che invece avevano allattato al seno il figlio.

Questi risultati

spiegano giustamente gli autori della ricerca

sottolineano l'importanza di dare priorità all'educazione all’allattamento al seno, e di aiutare le donne con diabete gestazionale, come parte dei primi sforzi per prevenire il diabete, da parte dei sistemi di assistenza sanitaria.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail