Depressione, come curarla con lo sport

Diversi studi testimoniano l'incidenza positiva dello sport su disturbi come ansia e depressione

Tensed sporty woman sitting on the running track

Diversi studi testimoniano l'incidenza positiva dello sport su disturbi come ansia e depressione.

I malati di depressione manifestano di solito atteggiamenti addolorati, svogliatezza, demotivazione e apatia. Si isolano dal contesto sociale e non manifestano alcun interesse a mantenere contatti sociali. In questo quadro si inseriscono i disturbi del sonno, l'ansia, i sensi di colpa ingiustificati e la sensazione di impotenza e inutilità.

Le cause della depressione possono essere genetiche o relative a situazioni di stress cronico. Ma la depressione può essere causata anche dalla mancanza di esposizione alla luce solare o all'uso di farmaci che provocano come effetto collaterale sintomi depressivi.

Anche alcune ansie e fobie di cui si soffre possono predisporre all'insorgenza di disturbi depressivi.

Ma quali sono i segnali che possono ricondurre a alla presenza di disturbi depressivi?

I segnali sono tanti, i più comuni possono essere l'incapacità di condurre una vita quotidiana normale, di godere del piacere di praticare le attività di solito preferite, uno stato di tristezza persistente, letargia, bisogno di dormire a tutte le ore, irritabilità, pensieri suicidi, crampi, dolori fisici che non si estinguono neanche con l'assunzione di farmaci, aumento o diminuzione di peso dovuta a fame eccessiva o alla perdita di appetito.

Altri indizi evidenti riguardano l'incapacità di prendere decisioni e la scarsa concentrazione nelle normali attività.

Spesso molti pazienti beneficiano dell'attività sportiva integrata alla cure farmacologiche per risolvere i disturbi relativi all'ansia e alla depressione. In tal modo aumentano la concentrazione e sono più impegnati.

Ma anche chi non ha la possibilità economica di curarsi spesso ha visto ridurre i sintomi dedicandosi con regolarità ad un'attività sportiva.

Ma come è possibile che dedicarsi ad uno sport riesca ad alleviare la depressione?

Praticare esercizio fisico riduce i livelli di ansia e stress aiutando a scaricare tensioni e rabbia inquanto agisce su particolari neurotrasmettitori del cervello favorendo comportamenti positivi nei soggetti che soffrono di depressione. Lo sport riduce le paure la sensazione di affanno che spesso queste persone provano.

I risultati in termini di benessere equivalgono a meno stress, più energia e buonumore. Tuttavia occorre che i soggetti depressi si pongano obiettivi concreti e realizzabili per ottenere benefici. Basta cominciare con 20- 30 minuti al giorno, magari a giorni alterni per ottenere i primi risultati.

La sensazione per questi pazienti di fare qualcosa per la loro patologia è già di per sè positiva. Inoltre lo sport presuppone l'incontro e la socializzazione, fattori importanti per alleviare i disturbi.

Ma è soprattutto lo sport praticato all'aria aperta che giova maggiormente alle persone depresse. L'esposizione alla luce solare infatti aumenta i livelli di serotonina che rende più positivi ed energici.

Ci sono tuttavia alcune attività sportive che sono più consigliate rispetto ad altre per curare la depressione. Si tratta del Nordic Walking, ciclismo, jogging, nuoto ed escursioni, attività ideali per iniziare in quanto bisogna considerare che chi è depresso è spesso svogliato e demotivato e quindi poco invogliato a iniziare uno sport soprattutto se questo prevede un alto impatto.

La corsa per esempio favorisce il rilascio di endorfine, gli ormoni del buonumore e quindi spinge all'entusiasmo. Le endorfine rappresentano una sorta di morfina naturale del nostro cervello e il loro rilascio genera benessere, gioia e allevia il dolore.

Gli esercizi di resistenza generano invece sensazioni di padronanza e controllo su se stessi. Lavorare con pesi e macchine richiede una forte concentrazione e attenzione e inoltre i risultati visibili relativi alla definizione dei muscoli dovuti ad un lavoro lento e graduale, innalzano i livelli di autostima.

Lo yoga praticato per 2 volte a settimana pare che in 2 mesi riduca notevolmente i livelli di ansia e depressione in quanto aumenta la consapevolezza, migliora la flessibilità e spezza i pensieri negativi tipici delle patologie depressive. Tutto questo grazie alla concentrazione sul respiro e al miglioramento dell'equilibrio. Uno sport quindi con una forte componente meditativa che sembra essere la chiave del suo impatto positivo sui pazienti che soffrono di depressione.

Il Tai chi molto simile allo yoga sembra che in circa 3 mesi apporti notevoli benefici alleviando i sintomi depressivi grazie al fatto che è praticato spesso in gruppo.

Camminare è una delle attività sportive più semplici e più alla portata di tutti. E' l'attività ideale per iniziare in quanto non comporta particolari sforzi fisici nei pazienti depressi che fino quel momento hanno condotto vita sedentaria. Basta cominciare con gradualità e aumentare, sempre con gradualità, tempo e distanze.

Saltare sul tappeto elastico aiuta il rilascio di endorfine soprattutto se si riesce a saltellare per almeno un minuto il più velocemente possibile.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail