Soia, 5 benefici per le donne in menopausa

La menopausa è un periodo spesso molto critico nella vita di una donna. Ognuna lo affronta in modo diverso, ma i disturbi purtroppo sono quelli classici, vampate di calore, irritabilità, sbalzi di umore e aumento di peso.

La menopausa è un periodo spesso molto critico nella vita di una donna. Ognuna lo affronta in modo diverso, ma i disturbi purtroppo sono quelli classici, vampate, di calore, irritabilità, sbalzi di umore e aumento di peso.

In questa fase così delicata occorre chiedere consigli al medico ed eventualmente affidarsi ad una terapia ormonale sostitutiva che possa in qualche modo alleviare questi disturbi.

Al di là dell'aspetto prettamente medico tuttavia, si può intervenire anche in altri modi. Per esempio non abbandonando l'attività fisica. Lo sport infatti, non solo aiuta a non aumentare di peso ma riequilibra anche l'umore in quanto rilascia endorfine e soprattutto mantiene il fisico snello e asciutto nonostante gli inevitabili cambiamenti dovuti al diverso assetto ormonale.

La parola d'ordine in questa fase è prendersi cura di se il più possibile, curando il corpo, ma anche la mente. Molto si può fare per esempio portando in tavola alimenti ad hoc come la soia che contiene isoflavoni. Gli isoflavoni sono fitoestrogeni e in questo somigliano alla struttura chimica degli estrogeni femminili. Questi isoflavoni si trovano nella soia e nei suoi derivati come tofu, miso, edamame, latte di soia.

    Ma vediamo 5 benefici derivanti dal consumo di soia per le donne in menopausa

  1. Gli isoflavoni per la loro struttura simile agli estrogeni femminili forniscono una valida alternativa per le donne che non tollerano la terapia ormonale sostitutiva. Pare infatti che riducano le vampate di calore, l'insonnia e la depressione, disturbi tipici della menopausa.


  2. Il consumo di soia riduce sensibilmente i rischi di incorrere in patologie tumorali al seno in quanto gli isoflavoni agiscono come antiossidanti.


  3. Alimentarsi con soia o assumere integratori pare incida notevolmente anche sulla riduzione del rischio di incorrere nell'osteoporosi. Gli estrogeni svolgono infatti una funzione chiave nel mantenimento della densità ossea. Per prevenire l'osteoporosi si possono consumare 3 tazze di latte di soia al giorno oppure 6 gr. tra tofu e tempeh.

    Uno degli isoflavoni presenti nella soia, daidzeina, ha un'azione molto simile ad un farmaco usato comunemente peril trattamento dell'osteoporosi.

    Molti alimenti a base di soia contengono calcio o ne sono arricchiti e inoltre anche magnesio e boro che sono importanti cofattori di calcio per la salute delle ossa.


  4. 25 gr al giorno di soia aiutano a ridurre il colesterolo, la pressione sanguigna e quindi proteggono l'apparato cardiovascolare.


  5. Per contrastare l'aumento di peso, tanto temuto in menopausa, occorre quindi integrare la dieta e sostituire le proteine animali con proteine vegetali, soia in primis in quanto gli alimenti a base di soia hanno un alto contenuto di fibre, vitamine, minerali, pochissimi grassi saturi e un alto contenuto di grassi polinsaturi.
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO