Donne e gravidanza, italiane bocciate in alimentazione

Lo svela una nuova indagine

italiane gravidanza alimentazione

Le donne italiane non conoscono i principi di una sana alimentazione in gravidanza. A svelarlo è un’indagine AstraRicerche commissionata da Fondazione Giorgio Pardi e supportata da Effik in occasione del lancio di Gynefam Folic, presentata in occasione del Congresso Nazionale della Società italiana di ginecologia e ostetricia.

Condotta su quasi 1.600 donne tra i 18 e i 42 anni, l’indagine ha svelato che quasi 3 donne su 10 non sanno che è importante assumere acido folico, che quasi il 50% non sa quanto sia importante evitare obesità e sovrappeso e che meno della metà sa che è importante garantirsi un’alimentazione ricca di vitamina D e calcio, da abbinare a un moderato esercizio fisico.

Altri illustri sconosciuti sono l’importanza di distribuire più equamente le quantità di cibo fra i pasti principali e quella di mangiare più pesce durante l’allattamento.

In conclusione della nostra indagine

ha commentato Cosimo Finzi, direttore di AstraRicerche

si evince come la figura del ginecologo sia di grande importanza per far recepire le prescrizioni e convincere le pazienti che si tratta di gesti importanti per vivere una gravidanza in salute, riuscendo a modificare in maniera attiva il loro comportamento.


Via | Comunicato stampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail