Quanto tempo durano le placche in gola? Cause e rimedi

Quanto tempo possono durare le placche in gola? Quali sono i possibili rimedi e quali le cause di questo disturbo?

Le placche in gola sono il sintomo di un'infiammazione delle prime vie aree, in particolare delle tonsille: può essere un'infezione di tipo batterica o di tipo virale e solitamente colpisce maggiormente i bambini, anche se capita spesso di incappare in questa infiammazione anche quando siamo adulti, magari in un momento in cui le difese immunitarie sono basse o se c'è predisposizione.

Le placceh in gola si manifestano con febbre, anche molto alta, gola arrossata e dolorante, con un dolore che può essere anche molto intenso. Le tonsille possono ingrossarsi, così come i linfonodi del collo. Può comparire anche l'alitosi, mentre guardando la gola possiamo notare delle piccole vescicole che appaiono di un bianco tendente al grigio. Impossibile non riconoscerle.

La causa principale delle placche in gola è rappresentata da un batteria, lo streptococco, ma talvolta l'infiammazione e l'infezione possono essere provocate anche da virus e funghi. E' una malattia contagiosa, che deve essere curata dal nostro medico e non con i rimedi fai da te.

Se l'infezione è di origine batterica, avremo bisogno di un antibiotico. Se deriva dai funghi, dovremo assumere degli antimicotici. In caso di febbre alta, possiamo prendere degli antipiretici, mentre il riposo è sempre consigliato.

Ma quanto durano le placche in gola? Il tempo varia a seconda del tipo di infezione, da quando abbiamo cominciato a curarla, ma anche dal soggetto stesso. Di solito entro una settimana, se curate bene, dovrebbero sparire. Se dovessero rimanere oltre i 7 giorni, contattate nuovamente il vostro medico.

placche in gola

Foto | da Flickr di com_salud

  • shares
  • Mail