Misofonia, come riconoscere ed affrontare l’intolleranza ai rumori

Non riuscite a sopportare il suono di qualcuno che mastica, picchietta con le dita o emette suoni che altre persone possono considerare del tutto normali o insignificanti? Ecco qual è la causa del vostro problema e come affrontarlo!

Misofonia sintomi

Misofonia: è questo il nome di quella condizione che porta alcune persone ad avere una reazione emotiva intensa ed esagerata di fronte a situazioni normali, come il sentire qualcuno che mastica con la bocca aperta, starnutire, tossire, tirare su col naso, schiarirsi la gola e così via. Se fate parte di quel gruppo di persone che perdono la calma di fronte a situazioni del genere … la buona notizia è che non siete soli!

La misofonia, talvolta chiamata anche Sindrome da Sensibilità Sonora Selettiva (4S), è infatti una condizione che può manifestarsi in molte persone. Nonostante le cause non siano ancora state stabilite in maniera esauriente e precisa, è tuttavia possibile identificarne le principali caratteristiche.

Di fronte a suoni che la maggior parte delle persone non notano neanche, la persona che soffre di misofonia può avere delle reazioni abbastanza “forti”. Questa sensibilità verso certi suoni può comprensibilmente avere un effetto negativo sulla qualità della vita, causando problemi come la tendenza ad evitare le attività della vita quotidiana che possono aumentare il rischio di tale disturbo, portando addirittura all'isolamento.

Detto ciò, una persona esposta ai trigger, può mostrarsi agitata, mettersi sulla difensiva o diventare offensiva, esprimere rabbia o mettere in atto il classico riflesso combatti o fuggi. Ciò può ovviamente produrre una elevata quantità di stress, ma fortunatamente si tratta di una condizione che può essere tenuta sotto controllo.

Per il momento non esiste ancora un trattamento universale completamente efficace per la cura della misofonia, ma è possibile farsi aiutare da uno psicoterapeuta, evitare i rumori incriminati parlando con i propri cari del nostro problema, o ancora seguire uno stile di vita sano, impegnandosi nell’esecuzione di esercizio fisico costante, in modo da scaricare lo stress attraverso l’allenamento e reagire quindi in maniera più pacata agli stimoli "disturbanti". Si segnalano inoltre delle terapie volte a migliorare la capacità di tollerare certi rumori.

L'uso di macchine sonore, tappi per le orecchie e di suoni che possano mascherare l'incriminato “suono fastidioso”, possono inoltre essere molto utili per alleviare i sintomi del nostro problema.

via | Misophonia.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail