Obesità infantile in Italia: le cause e i fattori di rischio

Ecco dove colpisce di più e cosa ne aumenta l'incidenza

L’Italia è uno dei Paesi Europei più colpiti dall’obesità infantile. A certificarlo è l’indagine “L’obesità infantile: un problema rilevante e di sanità pubblica”. Curata dall’Osservatorio e Metodi per la Salute del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano – Bicocca, la ricerca ha svelato che nel Bel Paese la prevalenza del sovrappeso in età pediatrica è di circa il 3% superiore alla media europea, e che il tasso di crescita è dello 0,5-1% all’anno, pari a quello statunitense.

La sana alimentazione è un aspetto centrale nell’educazione dei nostri figli

sottolinea Maria Rita Munizzi, presidente nazionale MOIGE - movimento genitori.

Contenere il consumo di snack, promuovere corretti stili di vita e sport all’aria aperta, adottare una dieta varia ed equilibrata sono alcune accortezze per combattere l’obesità ed evitare rischi per la salute dei nostri ragazzi.

Ma siamo sicuri di sapere quali sono i fattori che aumentano il rischio che i nostri figli si ritrovino alle prese con l’obesità? Scopri nella nostra gallery quali sono i bambini più in pericolo!

Via | Ufficio stampa MOIGE

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail