Alimentazione in autunno, i cibi migliori per il benessere

In autunno le nostre tavole si colorano di alimenti benefici per il nostro organismo, mele, zucca, cavoli e cavolini sono ricchi di vitamine, antiossidanti e minerali di cui il nostro organismo ha bisogno per prepararsi al lungo inverno.

cabbage

Per sfruttare appieno i benefici nutrizionali di frutta e verdura bisogna consumare prodotti di stagione che contengono così la massima concentrazione di principi nutritivi. In autunno via libera quindi a patate dolci, cipolle, carote, aglio, zucca e all'uso di spezie tipicamente autunnali come zenzero, cannella, pepe e semi di senape.

    Ma vediamo quali gli alimenti autunnali da non farsi mai mancare nel menù quotidiano.

  • Mele - sono ricche di antiossidanti, flavonoidi contenuti soprattutto nella buccia, motivo per cui sarebbe meglio consumare mele biologiche. Contengono inoltre circa 4 gr di fibre per porzione e possono essere consumate in svariati modi, cotte o sotto forma di crostate e dolci per rallegrare le giornate autunnali magari in compagnia di un bel tè caldo o di una tisana.


  • Cavolini di Bruxelless - si combinano alla grande con aceto balsamico e salse piccanti e apportano vitamina K, folati e ferro.


  • Pere - da provare al forno o in camicia, con la ricetta che vi ho consigliato qui, apportano vitamina C, rame e 4 gr di fibra per porzione.


  • Zucca - la zucca che troviamo in questo periodo ha un sapore leggermente dolce ed è molto adatta ad essere combinata con cannella e zenzero. Apporta acidi grassi essenziali omega 3 e vitamina A.


  • Patate dolci - di solito sono consigliate nelle diete dimagranti perchè innalzano più lentamente l'indice glicemico, hanno effetto antinfiammatorio e sono ricche di vitamine tra cui la A che mantengono in cottura maggiormente rispetto alle patate comuni. Le patate dolci costitituiscono anche un'ottima fonte di ferro.


  • Melograno -si è scoperto recentemente che il melograno rappresenta un alimento eccezionale nella lotta a i tumori, merito della forte presenza di antiossidanti, maggiore che nel vino rosso. Costituisce una buona fonte di vitamina C e di folati e può essere consumato sottoforma di succo oppure consumarne i semi nelle insalate.


  • Kiwi - può essere utilizzato per dare un tocco tropicale alle insalate ed è ottimo combinato con ananas e arance rispetto alle quali contiene più vitamina C. Apporta inoltre potassio e rame.


  • Mirtilli -possono essere consumati sotto forma di deliziose salse, mescolati con cipolla rossa, spezie autunnali e pomodorini a pezzetti. Apportano notevoli quantità di vitamina C ed E.


  • Clementine - dolci, succose e senza i fastidiosi semi tipici del mandarino questi frutti apportano vitamina C, potassio, calcio e hanno poche calorie e pochi zuccheri.


  • Funghi Shitake - questi funghi eccezionali pare contengano una sostanza antivirale, lentinan, che stimola il sistema immunitario e aiuta a combattere i virus influenzali in modo molto più efficace rispetto a un comune vaccino.

    I funghi Shitake stimolano il sistema immunitario a produrre più interferone che combatte le patologie tumorali.Il consumo di questi funghi inoltre, aiuta a mantenere bassi i livelli di colesterolo e a fluidificare il sangue in modo da prevenire patologie cardiache e ictus.


  • Broccoli - ricchi di antiossidanti efficaci per combattere il cancro, i broccoli apportano anche vitamina C, K, A, acido folico e fibre.


  • Bietole - sono disponibili in diversi colori, ma tutti i tipi sono molto benefici per la salute, basti pensare che 1/2 tazza di bietole cotte apporta oltre il 300% del fabbisogno giornaliero di vitamina K e il 100% di vitamina A. Le bietole apportano anche un buon quantitativo di vitamina C, magnesio e potassio.

    Immagine di ciclycx.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail