L'età della felicità inizia a 50 anni

Quando arriva la felicità? Secondo gli esperti l'età giusta sono i 50 anni.

Qual è l'età giusta per la felicità? Ce lo dice un recente studio dell'ricerca dell'Australian Institute of Family Studies, che ha voluto studiare come la felicità e la soddisfazione della propria vita possa cambiare nel corso dell'esistenza stessa. Se fino a 15 anni si è tutto sommato contenti, il livello cala fino ai 20, per poi scendere drasticamente a 35. Ma è a 50 anni che ritorna a migliorare stabilmente.

Se lasciare la casa dei genitori sembra non aver alcun effetto sul grado di felicità, ma solo se si va a vivere da soli, ecco che le cose cambiano con il pensionamento, periodo nel quale si nota un leggero miglioramento. Stessa cosa si verifica quando si va a vivere con il partner e quando si ha un bambino. Le sensazioni cambiano dopo la nascita dei figli, con gli inevitabili impegni e le responsabilità che ci mettono a dura prova. Dopo una separazione o la morte del partner si tocca il punto minimo di soddisfazione, anche se poi le cose migliorano.

David De Vaus, responsabile della ricerca, sottolinea che tra i 35 e i 50 anni è il momento più difficile, a causa del lavoro, della casa e della famiglia che occupano le nostre preoccuazioni:

Per fortuna poi arrivano i 50..

Via | Australian Institute of Family Studies

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail