Diabete, sonnolenza diurna e pisolini lunghi aumentano il rischio

Eccessiva sonnolenza diurna e lunghi pisolini durante il giorno possono essere associati ad un maggior rischio di diabete di tipo 2. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Diabete di tipo 2: lunghi pisolini e sonnolenza diurna possono essere associati ad un maggior rischio di sviluppare questa malattia. A suggerirlo è uno studio dell’Università di Tokyo, i cui membri hanno esaminato l'associazione tra sonnolenza diurna, sonnellini e rischio di diabete di tipo 2, conducendo una meta-analisi su 10 precedenti ricerche, per un totale di 261,365 partecipanti.



Esaminando i dati, sarebbe emerso che il rischio di diabete di tipo 2 aumenta del 56% per coloro che soffrono di eccessiva sonnolenza diurna, mentre sonnellini della durata di più di 60 minuti, durante il giorno, aumentano il rischio di diabete di tipo 2 del 46%. Un sonnellino breve (che termina prima di entrare nella fase del sonno profondo) non comporta invece un aumento del rischio.

Entrare nella fase del sonno profondo, e non riuscire poi a completare un normale ciclo di sonno, provoca una condizione nota come “inerzia del sonno”, caratterizzata da una sensazione di stordimento, sonnolenza e così via. Anche se i meccanismi con cui un pisolino troppo lungo potrebbe aumentare il rischio di diabete sono ancora poco chiari, gli esperti ritengono che la differenza nella durata del sonnellino potrebbe giocare un ruolo significativo.

via | Medicalnewstoday

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail