L'iperplasia dell'endometrio: semplice o atipica?

L'iperplasia dell'endometrio o iperplasia endometriale o endometrio iperplastico è una condizione pre neoplastica che si manifesta con iperplasia localizzata o diffusa dell'epitelio endometriale.

iperplasia dell'endometrio

L'iperplasia dell'endometrio è una condizione che si manifesta quando nell'epitelio endometriale si presenta un'iperplasia localizzata o diffusa: si tratta di una malattia pre neoplastica, che si presenta a causa di variazioni ormonali all'interno del corpo femminile, con un precario equilibrio tra estrogeni e progesterone. I primi subiscono un incremento a causa di obesità, tumori, farmaci o terapie sostitutive dopo la menopausa.

L'iperplasia dell'endometrio viene così classificata:


  • Iperplasia endometriale semplice: si manifesta con un'iperplasia diffusa dell'epitelio ghiandolari senza che si presentino alterazioni della struttura delle diverse singole. L'iperplasia endometriale tipica è semplice quando le ghiandole sono cistiche, mentre è complessa quando si presentano delle figure mitotiche. Il rischio di un'involuzione verso una neoplasia endometriale è pari a poco più dell'1,5 per cento.
  • Iperplasia endometriale atipica: si presenta con la comparsa di diverse alterazioni, di nucleoli soprannumerari, con disposizione a rosetta dei gruppi cellulari e figure mitotiche atipiche. In questo caso il rischio di un'involuzione verso una neoplasia endometriale è pari a più del 20 per cento.

Se l'iperplasia endometriale viene solitamente diagnosticata in seguito a indagini relative a un sanguinamento uterino atipico per il quale si vuole indagare sulle cause, tramite un'ecografia transvaginale o un'isteroscopia (raramente viene diagnosticata per caso durante i controlli annuali che dovremmo fare dal ginecologo), la terapia si basa sull'uso delle mini pillole, le pillole anticoncezionali che contengono solo progestinico e che solitamente vengono assunte ogni mese senza una pausa tra un ciclo è l'altro. In casi gravi, si ricorre a isterectomia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail