Dieta del supermetabolismo in gravidanza: cosa mangiare?

La dieta del supermetabolismo può essere adattata anche alla gravidanza, senza esagerare e soprattutto mettendo al primo posto il benessere del bambino.

La dieta del supermetabolismo è uno dei regimi dimagranti maggiormente in voga durante l’estate 2015. Come sappiamo, però, la gravidanza è una condizione particolare. Bisognerebbe mettere da parte le proprie velleità estetiche e concentrarsi sullo sviluppo del bambino. Avete però fatto tanti progressi e non volete rinunciarci. Benissimo, che cosa mangiare?

La dieta promette di perdere circa 10 chili in quattro settimane mangiando cinque volte al giorno, ovvero i canonici tre pasti principali più due spuntini. Il regime studiato dalla dott.ssa Pomroy si basa uno stravolgimento della prospettiva: non è importante quante calorie si introducono, ma quante se ne consumano. Questo è un buon punto anche in gravidanza: non dovete seguire regimi ipocalorici, cercate di non mangiare troppo e al tempo stesso muovetevi.

Si basa su tre fasi: nella prima, lunedì e martedì, si devono consumare carboidrati e verdure e fare un po’ di attività aerobica, nella seconda, mercoledì e giovedì, si prediligono invece proteine e verdure. L'attività fisica consigliata in questa fase è il sollevamento pesi e in gravidanza va assolutamente evitato. Infine, nella terza fase, da venerdì a domenica, si introducono anche i grassi, mentre diminuiscono carboidrati e proteine. L'attività fisica consigliata in questo caso è lo yoga, che in gestazione fa benissimo. Inoltre, la fase tre ha anche delle regole importanti, che si possono applicare durante i nove mesi, ovvero no alla farina, al caffè, alla soia, al masi e all’alcol.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail