La dieta della pasta funziona?

Avete mai sentito parlare della dieta della pasta? Ecco come funziona e cosa promette questo particolare regime dietetico.

dieta della pasta

La dieta della pasta è un regime alimentare ideato dal professore Migliaccio: come suggerito dal nome, si tratta di una dieta che si basa proprio sulla pasta e che è solitamente consigliata per chi soffre di gonfiore intestinale o ha problemi di glicemia. Come ogni regime alimentare, bisogna sempre chiedere prima al proprio medico curante se è il caso di seguirla oppure no.

La dieta della pasta propone 1100 calorie al giorno e in due settimane promette di far perdere 2 chilogrammi. Può essere seguita per quindici giorni, evitando di continuare il regime dopo questo periodo. La corretta alimentazione, infatti, dovrebbe basarsi su una dieta variegata e ricca di tutti i nutrienti, riducendo le porzioni e portando in tavola più frutta e verdura e piatti leggeri.

Ecco cosa mangiare: a colazione un bicchiere di latte parzialmente scremato, caffè, un cucchiaino di zucchero e due fette biscottate. A metà mattina un frutto, mentre a pranzo 80 grammi di pasta con pomodoro, olio extra vergine di oliva e formaggio grattugiato. Al pomeriggio fate merenda con un frutto, mentre a cena potete mangiare 100 grammi di carne, 40 grammi di pane e verdura a volontà.

La pasta può essere servita condita con verdure, legumi, ma anche sughi di carne come il ragù, mentre a cena potete alternare la carne con le uova e il pesce. Il condimento è sempre olio d'oliva a crudo, mentre le razioni di pane non devono superare i 40 grammi a cena. La verdura, invece, è a volontà, ma senza esagerare, ovviamente!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail