Dove si compra il ginseng coreano? Usi, dosaggio e controindicazioni

Il ginseng coreano è uno dei più pregiati tipi di ginseng grazie alle sue numerose proprietà benefiche: dove acquistarlo e a cosa stare attenti.

ginseng coreano

Il ginseng coreano è una tipologia di radice di ginseng molto pregiata, conosciuta per le sue molteplici proprietà: infatti il ginseng è un energizzante naturale molto potente, oltre che un tonico ricostituente utilizzato in Asia sin dall'antichità per combattere febbre e infezioni, dato che è anche una radice febbrifuga e antisettica.

Il ginseng coreano si trova in natura in due tipologie, bianco e rosso, che si differenziano per la lavorazione dopo la raccolta. Ad essere maggiormente utilizzato è il ginseng coreano rosso, che viene trattato in modo da essere reso più digeribile e tollerabile dall'organismo umano attraverso un processo di "riscaldamento" a vapore che ne elimina tutte le tossine. In questo modo vengono resi più disponibili i Ginsenosidi, la classe di saponine triterpeniche a struttura steroidea che è presente solo nelle piante del genus Panax e costituisce il motivo principale dell'efficacia del ginseng coreano.

Gli usi del ginseng sono molteplici: agisce come tonico ricostituente negli stati di affaticamento psicofisico, stimola il sistema endocrino e influisce sui processi metabolici. Inoltre è molto utile per gli sportivi perché migliora il rendimento del lavoro muscolare aerobico, l'ossigenazione dei tessuti e la respirazione aiutando ad accorciare i tempi di recupero dall'attività fisica.

Tra le sue numerose proprietà del ginseng va anche citata la regolazione del sistema cardiocircolatorio: il ginseng interviene sulla pressione sanguigna, contribuendo a regolarizzarla in caso di sbalzi. Inoltre potenzia la memoria e incrementa l'attività del sistema nervoso centrale, migliorando le capacità di apprendimento; con il ginseng si può anche alzare il tono dell'umore e l'attenzione, con effetti antidepressivi e psicostimolanti.

Proprio per questo il suo dosaggio deve essere monitorato attentamente e non andrebbe assunto in eccesso; le controindicazioni del ginseng coreano possono essere anche molto gravi. Solitamente ci assume di mattina in cicli di tre mesi con un mese circa di pausa tra ciascun ciclo, con una prescrizione di 40-50 mg di estratto secco al giorno con un minimo di ginsenosidi all'1,5%. Si compra nei negozi di articoli alimentari asiatici o si trova anche in erboristeria e nelle farmacie specializzate.

Se assunto in dosi elevate il ginseng coreano provoca insonnia e nervosismo, accompagnati anche da ansia, euforia, vomito, diarrea, sangue dal naso, mal di testa, sanguinamento vaginale e dolore al seno. Non andrebbe assolutamente assunto da donne in gravidanza e bambini sotto i tre anni: in ogni caso, prima di sottoporsi ad una cura di ginseng coreano vale la pena interpellare il proprio medico.

Via | Persalute, SapereSalute,
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail