Cisti paraovarica: cos'è, la diagnosi, i sintomi e l'intervento

Che cos'è la cisti paraoverica, come viene effettuata e quali sono i sintomi e l'intervento per curarla?

Cisti paraovarica

Le cisti paraovariche, da non confondere con le cisti ovariche, hanno solitamente origine da strutture embrionarie che hanno subito una sorta di regressione. Non sono formazioni maligne e si sviluppano dal legamento dell'ovaio. Possono raggiungere dimensioni molto grandi e in questi casi si può notare un aumento di volume dell'addome, ma solo in caso di cisti con dimensioni molto grandi.

Tra i sintomi che si possono notare, possiamo citare dolore all'addome, solitamente con dolorabilità anche al basso ventre. L'aumento dell'addome avviene solo in caso di cisti dalle dimensioni molto grandi, in altri casi non si nota questo sintomo.

Vengono individuate tramite esame ecografico transvaginale, per poterle distinguere dalle cisti ovariche e il trattamento è solo tramite intervento chirurgico, dal momento che questa tipologia di cisti non riesce a regredire in maniera spontanea.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail