Cosa sono i linfonodi e cosa fare se sono ingrossati

linfonodi

I linfonodi sono piccoli organi che partecipano all'attività del sistema immunitario. Ogni persona ne ha circa 600, molti dei quali sono raggruppati in punti ben definiti: il collo, le ascelle, l'addome e l'inguine. Qui raccolgono il liquido che scorre all'interno dei vasi linfatici, ricco dei globuli bianchi che difendono l'organismo da agenti potenzialmente pericolosi, come i virus e i batteri.

All'interno dei linfonodi i globuli bianchi incontrano proprio microbi e particelle che potrebbero mettere in pericolo l'organismo. L'incontro attiva le risposte immunitarie e, in alcuni casi, può far sì che questi piccoli organi appaiano ingrossati. La situazione non deve mettere necessariamente in allarme. Nella maggior parte dei casi, infatti, le cause di questo ingrossamento sono benigne.

In più del 60% casi a far ingrossare i linfonodi sono delle infezioni delle vie aeree superiori, come raffreddori, mal di gola e mononucleosi. I tumori sono, invece, responsabili di meno dell'1% degli ingrossamenti. I linfonodi presenti a livello delle ascelle, ad esempio, si possono ingrossare in caso di cancro al seno, ma più spesso si gonfiano a causa di infezioni o traumi al braccio o alla mano.

In genere il ritorno alle dimensioni normali richiede qualche giorno. In ogni caso è bene rivolgersi al medico per capire meglio perché i linfonodi si sono ingrossati, soprattutto se continuano ad ingrossarsi, se oltre ad essere gonfi sono caldi e fanno male, se la pelle è arrossata o se, toccandoli, sembrano avere una superficie irregolare, essere duri o attaccati ai tessuti circostanti.

La visita medica è importante anche in caso di febbre, sudorazioni notturne o perdita di peso. Solo se lo riterrà opportuno il medico potrà prescrivere una biopsia. In tutti gli altri casi basterà la diagnosi del medico di famiglia o, al più, di un infettivologo per identificare la causa dell'ingrossamento e trovare la soluzione più adatta per risolverlo.

Via | AIRC
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail