Dimagrire con la dieta del minestrone: la versione estiva

Il minestrone realizzato con verdure di stagione è un piatto ideale per una dieta light, fresca e facilmente digeribile.

dieta-minestrone

La dieta del minestrone è una valida alleata della salute e della dieta. Qualcuno potrebbe pensare che la minestra di verdura sia un piatto invernale, in realtà non è così, anzi. Utilizzando le verdure di stagione, aggiungendo poco condimento e consumandolo a una temperatura tiepida (a chi piace anche freddo) può diventare una cena fresca, dissetante e leggera.

Con la dieta del minestrone si perde perso velocemente e tende anche a purificare. Va seguita per un periodo breve, quindi da una a massimo due settimane. L’ideale è non superare i 7 giorni. Come si deve strutturare? Il minestrone deve essere protagonista di almeno un pasto: se per lavoro siete fuori a pranzo, l’ideale sarebbe quindi la cena. Deve essere accompagnato con cibi freschi e ricchi di verdure di stagione. Es. un piatto di verdure grigliate e un pezzetto di formaggio.

A colazione invece concedetevi una macedonia, un caffè o un cappuccino con latte scremato (anche tè senza zucchero). Per gli spuntini un frutto o un succo di frutta naturale. Per variare un pochino il vostro minestrone potrete aggiungere a scelta tra un cucchiaio di riso, orzo o farro. Sono ottimi anche i crostini di pane integrale.

Quali sono le verdure perfette per l’estate? Il classico è a base di patate, carote, porro, zucchine e una foglia di basilico. Molto buono anche con carote, fagioli borlotti, fagiolini, lattuga, patate e pomodori. Potreste anche provare carote, patate, cipolle ed erba cipollina. È delicatissima con cipolla, patate e piselli freschi. La carne o il pesce deve essere inserita in un pasto e possibilmente deve essere bianca e magra (cotture leggerissime).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail