Colica biliare: la dieta

L'alimentazione più indicata per contrastare i sintomi della colica biliare.

dieta calcoli biliari

La colica biliare è una condizione di dolore acuto all'addome dovuta all'accumulo di calcoli biliari, causati principalmente dall'accumulo di colesterolo, sali biliari o dal prodotto di scarto noto come bilirubina. Si manifesta solitamente con un dolore intenso attorno alla regione superiore dell'addome che può durare anche diverse ore ed essere accompagnato da nausea e vomito: è il segnale che i calcoli biliari stanno causando un'infiammazione.

Per contrastare la colica biliare si deve fare attenzione principalmente a ciò che si mangia, perché l'alimentazione gioca un ruolo importante nell'insorgenza di questa particolare condizione di fastidio: la dieta per la colica biliare prevede quindi un piano alimentare che sia equilibrato in tutti i suoi componenti e prediliga cibo sano e leggero, senza rinunciare comunque ad una parte importante dei grassi. È molto importante verificare se il soggetto che soffre di colica biliare sia normopeso o svrappeso, perché l'obesità e la dieta sregolata possono favorire la comparsa dei calcoli biliari e la conseguente colica.

La dieta per la colica biliare prevede il consumo dei seguenti cibi, consigliati in associazione al consumo di una buona quantità di acqua per mantenere il corpo idratato: pane integrale, fette biscottate, pasta integrale, riso e semolino per quanto riguarda i carboidrati, mentre sul versante dei latticini è bene prediligere il latte scremato o parzialmente scremato, yogurt magri e formaggi magri.

Nella dieta per la colica biliare la carne magra come quella di coniglio, manzo, pollo, tacchino e vitello è preferibile, magari preparata con cotture leggere tipo ai ferri o lessa; si possono mangiare anche bresaola, prosciutto crudo sgrassato e pesce di qualsiasi tipo. Per quanto riguarda frutta e verdura via libera a broccoli, carciofi, carote, cavoli, insalata, melanzane e piselli che depurano l'organismo, così come arance albicocche, banane, kiwi, mele, pere, pompelmi, pesche.

Con la colica biliare non c'è divieto di consumare dolci, anche se naturalmente è bene prediligere preparazioni leggere e non esagerare con gli zuccheri: da evitare assolutamente tè, caffè, fritture e cibi ricchi di grassi, che potrebbero peggiorare la situazione.

Via | Medicitalia, Mypersonaltrainer
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail